Punto Giovani riapre i battenti

Con l’arrivo di ottobre il Punto Giovani di via Vittorio Veneto riapre i suoi cancelli invitando tutti a partecipare ai suoi ricchi e innovtivi corsi. Quest’anno le discipline che giovani e non potranno sperimentare toccheranno gli ambiti più diversi, con una possibilità di scelta più ampia e vasta che abbraccia anche le discipline più in voga negli ultimi anni. Dallo yoga shamanico alla meditazione e respirazione con le campane tibetane, alle danze popolari-folk per il percorso corpo, fino ai più tradizionali ma immancabili laboratori di fotografia, fumetto, magia per il percorso arte. Tra i corsi nuovi anche il percorso musica, che quest’anno si arricchisce dei workshop di “Laboratorio sonoro” e dell’insegnamento di produzione musicale elettronica e di tecnico audio. Senza tralasciare gli apprendimenti della lingua straniera, dal francese all’inglese allo spagnolo, fino al croato e allo sloveno partendo da un livello base, passando poi a livelli più avanzati. Per maggiori informazioni sui programmi e sugli orari dei corsi basterà recarsi nello stand che sarà presente in occasione di Gusti di frontiera. Lo stand, infatti, sarà presieduto sia dal punto giovani sia dall’informa giovani che, in collaborazione con la facoltà goriziana dell’università di Udine di Relazioni Pubbliche, fornirà tutte le informazioni in più lingue lingue, andando incontro alla multinazionalità transfrontaliera che caratterizza la città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *