Notte dedicata alla Luna

Alla Luna sono state dedicate diverse espressioni artistiche. Dalle poesie ai brani musicali, fino a celebri racconti, ma non tutti sanno che le è stata anche dedicata una notte nella quale è lei la protagonista di osservazioni al telescopio e approfondimenti di temi quali la sua genesi e le sue caratteristiche, ma anche le leggende e la mitologia ad essa collegate. L’iniziativa di livello mondiale “Notte della Luna – International Observe the Moon Night” promossa da grandi istituzioni internazionali come tra le altre la Nasa, la Universe Awareness e in Italia l’Istituto Nazionale di Astrofisica e l’Unione Astrofili Italiani, è in programma stanotte, 19 settembre, e non mancherà di essere “celebrata” anche all’osservatorio astronomico di Farra. A partire dalle 20.30 sarà possibile entrare nell’osservatorio, utilizzare diversi strumenti per scrutare i crateri lunari ed accedere al planetario, dove la proiezione della volta stellata sarà integrata da immagini ad alta risoluzione del cosmo profondo e anche da filmati realizzati specificatamente per la proiezione sferica. Durante la serata verranno inoltre spiegate le caratteristiche dell’eclissi totale di Luna che si verificherà nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 settembre e sarà visibile sia da noi che nel resto d’Europa, con l’inizio della parte totale alle 4.07 di lunedì 28. L’ingresso all’osservatorio sarà consentito esclusivamente agli iscritti al circolo astronomico- possessori delle tessere “socio visitatore” di 10 euro e “socio junior” del costo di 5 euro. Da giovedì 24 settembre, alle 20.30, riprenderanno poi le conferenze dell’ultimo giovedì del mese con la lezione “Logica e illogica del linguaggio scientifico” a cura di Andrea Sgarro, ordinario di Informatica presso il Dipartimento di Matematica e Geoscienze dell’Università di Trieste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *