Gusti, via Rastello sempre più viva

Più di venti ristoratori e la promessa di tornare ad essere uno degli scorci più affollati dell’intera mappa di “Gusti di frontiera”. Anche quest’anno le premesse sono gustosissime, per restare in tema, attorno all’afflusso di visitatori in via Rastello, dove oltre ai venti ristoratori, in cucine allestite all’interno di negozi vuoti da anni, troveranno posto anche una decina di bancarelle. Via Rastello ospiterà il Borgo Le Nuove Vie, curato dall’omonima associazione di commercianti, con ben 24 ristoratori che andranno a far rivivere tredici bellissimi locali, oggi non più in attività. Accanto a loro le immancabili bancarelle del mercatino, che presenteranno un’ampia proposta prodotti artigianali, usati e d’antiquariato. Intanto in città stanno per scattare le prime limitazioni al traffico e ai parcheggi per consentire l’allestimento degli stand. Da oggi non sarà più possibile parcheggiare in piazza Sant’Antonio, che si prepara ad accogliere il Salotto del Gusto, mentre dalle 7 di domani il divieto di sosta scatterà in corte Sant’Ilario, via Colobini (tra via Rabatta e corte Sant’Ilario), via Rabatta, via Cadorna, piazza Vittoria (nel tratto tra le vie Mameli e Oberdan), piazza Cavour, via Marconi, via Crispi, via De Gasperi, piazza Municipio, via Roma, via Oberdan, via Petrarca, via Rismondo, piazza Cesare Battisti, via Boccaccio, piazzale Donatori Sangue e nell’area del mercato all’ingrosso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *