Gusti, borgo “bio” in castello

Meno di due settimane al weekend di Gusti di frontiera. E l’edizione di quest’anno propone ancora gustosissime novità. Dopo la presentazione del Borgo Oriente che porterà in via Boccaccio le prelibatezze di Cina, Giappone, India e Tailandia, ecco svelato il nuovo borgo che troverà posto ai piedi del castello. La kermesse gastronomica più attesa dell’anno si arricchisce infatti del Borgo Verde, una finestra sull’alimentazione sostenibile, con un programma di iniziative, conferenze, incontri e showcooking curato dall’associazione Borgo Castello Tre. E a tenere a battesimo il borgo ci penserà un ospite d’eccezione, Pietro Leemann, chef stellato del ristorante Joia di Milano, primo ristorante europeo totalmente vegetariano a ottenere il riconoscimento della Guida Michelin. Leemann, che è stato Expo Ambassador, presenterà venerdì alle 19 il suo libro “Il sale della vita”. Alle 20, all’enoteca EventiTre, cena in compagnia dello stesso chef. Ma il programma del Borgo Verde si aprirà già giovedì 24 settembre alle 17, con la conferenza “Dall’osteria al social network, informazione e disinformazione”. Alle 18.30 brindisi inaugurale anti-superstizione nell’enoteca Eventi Tre, con street food ad accompagnare i calici. Venerdì si parte alle 10, con l’incontro con il gruppo Sciamanika, ospitato dal Bastione sud del borgo. Alle 13 aperitivo dal titolo “Pane e vino, l’anima della tavola” e incontro conviviale all’Enoteca EventiTre, prima del dialogo sull’enciclica di papa Francesco “Laudato si’”, in programma alle 14 nel Cortile dei Lanzi del castello. Alle 16 presentazione dell’agronomo Loris Dilena, sul tema “Il frutto ritrovato – Frutta senza veleni”, mentre alle 17 la Sala conferenze dei Musei provinciali ospiterà il dialogo con la naturopata Monica Grando, che parlerà della propria esperienza professionale, rispondendo alle domande del pubblico. Sabato dalle 10 i ragazzi della scuola steineriana Waldorf di Sagrado giocheranno a cucinare, mentre in Sala del Conte si svolgerà un dialogo con i medici per l’ambiente dell’Isde Fvg, sul tema “Oltre la frontiera del gusto, alimentazione e stili di vita”. Alle 13, la presentazione del piatto di Borgo Verde, creato da Michela Fabbro del ristorante Rosenbar e ispirato a Slow food. E ancora alle 16 dialogo con Riccardo Trespidi, pioniere del movimento antispecista, mentre alle 18 il Cortile dei Lanzi farà da sfondo all’esibizione di Aikido e del gesto sostenibile, con il maestro Michele Merolla e i suoi allievi, a cura dell’Ugg. Alle 18.30 ai Musei provinciali degustazione di sakè con TeaTime e Giovanna Coen, che presenterà “1615 – Hasekura Rokuemon, un giapponese a Roma”. E ancora, la proiezione del video “Vivere sostenibile” sul problema dei rifiuti nell’Alto Adriatico, con Eugenio Fogli di SeaShepard Fvg e l’artista Davide Grazioli, che parlerà del “vestire consapevole”. Ci sarà anche il vistoso Camper di Farmavegana, che proporrà frullati e smoothies preparati sul momento. Domenica si chiude con la conferenza interattiva “Oltre la meta”, a cura di Sciamanika, con il concerto “Castello in Musica”, con i ragazzi accompagnati dalla professoressa Rita De Luca e con l’incontro con la blogger e cuoca Annalisa Malerba, che presenterà i suoi formaggi vegani accompagnati dai vini proposti dalla sommelier Giuditta Lagonigro. Alle 15 ai Musei provinciali conferenza con Silvia Assolari, responsabile di Semenostrum, che produce sementi di fiori selvatici: si parlerà di come realizzare prati fioriti a bassa manutenzione, mentre a seguire sarà proiettato il film “Una fattoria per il futuro”. Alle 18.30, nello spazio Borgo Castello Tre, presentazione di “Funghi e dintorni” dello chef Ennio Furlan, raccoglitore di erbe e membro del collegio Cocorum del Fvg, nonché presidente di Micologia e Botanica udinese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *