Gorizia e Monte Santo in notturno

Un tranquillo giro in macchina, per gli appassionati dei panorami, può trasformarsi in una breve avventura dalle forti emozioni. A raggiungere il Monte Santo, infatti, ci si mette poco se si viaggia in auto ma ciò che si può osservare dalla vetta è a dir poco spettacolare. Parcheggiata, infatti, l’autovettura nel vicino piazzale e fatti quattro passi in direzione della ‘panchina della pace’, si può dominare la conca di Gorizia da un’angolatura del tutto diversa. Il silenzio della notte unito alle luci soffuse del santuario, creano un’aria suggestiva che aiuta a contemplare la cittadina sull’Isonzo in un modo unico. Le luci, lontane, della città si uniscono magicamente a quelle di tutta la pianura. E così una normale passeggiata nel silenzio del Monte si trasforma, con la fantasia, in un volo surreali sulle nostre terre uniche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *