Giostre, via al “Dicembre goriziano”

Tra poco più di un mese, tornerà in città la fiera di Sant’Andrea. Appuntamento fisso dell’autunno goriziano, tradizione antichissima alla quale da qualche anno a questa parte spetta anche il compito di aprire le danze del “Dicembre goriziano”, il contenitore di appuntamenti, feste e iniziative che ci accompagneranno verso Natale e Capodanno. Per quanto riguarda la fiera, la disposizione delle attrazioni resterà pressoché invariata rispetto all’anno passato, mentre la loro permanenza in città sarà prolungata di un giorno. Le giostre apriranno i battenti sabato 29 novembre, per i primi due giorni saranno affiancate dalle bancarelle dei mercatini, e vi resteranno fino a lunedì 8 dicembre, su richiesta di molti giostrai, che vorrebbero approfittare della giornata festiva. Una sorta di ponte all’incontrario che ai più piccoli della nostra città farà certamente piacere. Si aprirà così il programma del “Dicembre goriziano”, che quest’anno sarà incentrato non tanto su mercatini e appuntamenti ma sugli addobbi della città. “Abbiamo preferito concentrarci per creare un bel clima natalizio -ci racconta l’assessore comunale al commercio Arianna Bellan- anche a discapito dei tradizionali mercatini, che comunque saranno probabilmente ridotti, non cancellati del tutto”. “Punteremo forte -continua l’assessore- sulle luminarie e sulla musica di sottofondo dedicata a chi passeggia per le vie della città”. Confermata invece la grande festa in piazza Vittoria per la notte di Capodanno con lo spettacolo pirotecnico, anche se l’organizzazione in questo caso è appena agli inizi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *