Giardino Viatori, prime visite

Primo weekend di apertura per l’incantevole giardino Viatori. E i primi curiosi hanno già iniziato a passeggiare tra i vialetti che collegano i vari ambienti del giardino dove crescono oltre 12 mila specie botaniche, frutto della raccolta ultra quarantennale del compianto Lucio Viatori. Alla sua morte, ormai quasi tre anni fa, l’eredità floreale passò secondo sue volontà testamentarie alla fondazione Carigo, che oggi gestisce il parco in sintonia con l’associazione Amici del Giardino Viatori, organizzandone aperture e visite guidate. Il giardino può essere visitato gratuitamente tutti i sabati e le domeniche fino al 4 giugno, dalle 15 alle 19. Ogni lunedì, martedì e giovedì è possibile prenotare una visita guidata attraverso il modulo disponibile sul sito internet dell’associazione. Il parco è celebre per le sue azalee che, tempo permettendo, fioriranno fra un mese ma fondamentale è anche la collezione di magnolie, sbocciate in un tripudio di colori proprio in questi giorni. Oltre quattrocento piante che rappresentano più di 225 specie diverse: dalle più tradizionali fino alle ultime create nei laboratori neozelandesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *