La notte delle Orionidi

Le stelle cadenti d’autunno. Come è noto, la notte di San Lorenzo è la cosiddetta notte delle stelle cadenti, ma quello che non tutti forse sanno è che non serve aspettare la prossima estate per godere nuovamente di uno spettacolo astronomico altrettanto coreografico. É previsto infatti proprio per questa notte il picco più alto di visibilità per le Orionidi, meteore che traggono il loro nome dalla costellazione di Orione, per l’appunto. Naso all’insù quindi dalle 23.30 in poi, quando la luna tramonterà lasciando il cielo in condizioni perfette per l’osservazione del fenomeno. Per i più navigati ed appassionati di astronomia, possiamo dare come posizione di riferimento Betelgeuse, una delle stelle più luminose di Orione: individuata questa, basterà volgere lo sguardo (o il telescopio) più a ovest per individuare così l’area delle Orionidi, dove sarà possibile vedere fino a 30 stelle cadenti ogni ora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "La notte delle Orionidi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *