Coda d’inverno

Previsioni rispettate per la giornata di ieri: mattinata di sole con temperature gradevoli, poi primo pomeriggio nuvoloso con deboli piogge e rovesci sparsi, e colonnina del mercurio in sensibile calo. Una situazione che dovrebbe ripetersi oggi con sole al mattino specie verso la costa. Poi possibili rovesci sparsi e qualche temporale già nella tarda mattinata in montagna. Eventi che in seguito (pomeriggio e sera) si estenderanno a tutta la regione. Possibili nevicate tra i 1.000 e i 1.200 metri in abbassamento nella notte. Bora moderata sulla costa, poi brezza. Temperature in ulteriore calo anche domani, giornata all’insegna dell’instabilità con precipitazioni su pianura e costa alternate a schiarite. Ancora possibile neve attorno ai 700-800 metri. Bora da moderata a sostenuta sulla costa, e venti moderati da nord e nord est su altre zone. E da mercoledì (stesso quadro meteo di questi giorni) e fino a venerdì ripiomberemo in inverno, specie nella notte, quando saranno possibili gelate anche in pianura, e di primo mattino. Il nostro amico e appassionato di meteorologia, Carlo Bregant, ipotizza addirittura minime di 4-5 gradi negativi nelle periferie di Gorizia, e in Città attorno allo zero, se non qualche tacca sotto. Inverno insomma, una coda che non farà bene a nessuno: iniziando dalle persone per non trascurare la natura con le colture già avanti che potrebbero subire seri danni. Come se non bastassero quelli provocati dalla lunga siccità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *