Una giornata nel medioevo

La festa dei patroni è sempre una buona occasione per fare un balzo nella storia e ritornare, almeno per qualche ora, all’età del medioevo. Obiettivo ancora una volta centrato per le associazioni di rievocatori Arma Antica, Danzar Gioioso, Tamburini di Gorizia e Amici di Borgo Castello, che hanno portato un buon numero di curiosi tra le mura del maniero e tra le vie della nostra città, con una tappa anche in piazza Vittoria, per assistere a combattimenti e rituali del passato. Le rievocazioni di ieri si sono inserite nel programma di iniziative promosse in occasione della festa dei santi Ilario e Taziano del prossimo 16 marzo. Iniziative che questa sera proseguiranno con la conferenza di padre Marko Ivan Rupnik, che alle 20.30 sarà presente al teatro Verdi per parlare sul tema de “L’occidente a una svolta. Il cristianesimo è una speranza?”. Giovedì 16 la messa in cattedrale è in programma alle 11, mentre alle 18 a palazzo Degrazia sarà consegnato il 17esimo premio dei patroni, che quest’anno andrà a Leopoldo Terraneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *