Un nuovo simbolo

Il nostro territorio, e Redipuglia in particolare, si arricchisce di un nuovo luogo dedicato alla memoria e alla Grande Guerra. Sul piazzale antistante il monumentale Sacrario verrà inaugurato nel pomeriggio un importante mosaico composto da grossi blocchi di pietra provenienti da tutte le regioni d’Italia ed intitolato “La piazza delle pietre d’Italia”. Un forte simbolismo quello che vuole essere creato: come i caduti che riposano lì vicino furono lanciati al fronte da qualsiasi punto della penisola, così ogni tessera dovrà ricordare il sacrificio di una generazione per una Patria composta da tante realtà differenti ma, nel complesso, uniche. Il monumento è compreso in un più ampio progetto di riqualificazione di tutto il territorio militare circostante, caserma compresa. L’inaugurazione avrà inizio alle 17. Presenzieranno il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti, la presidente Debora Serracchiani e l’assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti. L’importante lavoro verrà coronato alle 18 con la sua accensione notturna: il reticolato ferreo posto al di sotto delle pietre stesse consentirà la loro illuminazione durante le ore della notte. Alle 15.30 presso la caserma “Terza Armata” le autorità e i progettisti Eugenio Vassallo e Orazio Carpenzano illustreranno il progetto e le sue peculiarità. Particolarmente gradita sarà la presenza della cantautrice Mina che, tramite la tecnica della “sovraincisione”, riprodurrà con la sua unica voce un ipotetico coro di Alpini. Anche questo un modo per ricordare il sacrificio di tanti giovani nel Centenario della Grande Guerra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *