Cannoniere riaperte

Dopo l’annuncio arrivato in estate, sono state riaperte al pubblico le cannoniere del monte San Michele. Le gallerie della Terza Armata hanno potuto così accogliere nuovamente i primi visitatori, tra i tunnel scavati nella roccia dai soldati durante la Grande guerra, uno dei siti di maggiore interesse storico tra quelli presenti sul nostro Carso. Le cannoniere, lo ricordiamo, vennero fatte chiudere da Onorcaduti lo scorso maggio in seguito a un sopralluogo dei tecnici della Direzione lavori e damanio, in cui venivano evidenziate alcuni difetti a riguardo delle dotazioni di sicurezza. In particolare veniva fatta notare la mancanza di un sistema di illuminazione di emergenza, delle protezioni alle pareti esterne sui fori usati per i cannoni, e della segnaletica di sicurezza prevista per legge. L’investimento della Provincia sulle cannoniere ha così superato i 400 mila euro, un migliaio quelli richiesti per questi ultimi adempimenti. Ora a gestire l’area, grazie anche al nuovo regolamento redatto per la fruizione del sito, sarà il comune di Sagrado attraverso l’associazione Juli@est. Le cannoniere saranno aperte dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17. Altra inaugurazione invece in programma domani, quando alle 11 saranno riaperti dopo oltre vent’anni di chiusura i bunker della Guerra fredda sulla cima del monte Skofnik.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *