Scardovelli sugli scudi a Rimini

Una due giorni ricca di successi in riviera romagnola per il team Scardovelli. Si sono svolti a Rimini i campionati italiani ADCC/Shooto e ADCC Submission dai quali gli atleti del Team Scardovelli sono tornati a casa con un ricco bottino di medaglie. Nelle MMA sono arrivati 4 titoli italiani accompagnati da 4 medaglie d’argento. Nello specifico si sono laureati campioni italiani Michele Riondato nelle MMA classe C 66 chilogrammi, Bruno Storti nelle MMA classe N 66 chilogrammi, Mathias Kratky nelle MMA classe N 84 chilogrammi e infine Robin Pauletto nelle MMA categoria Jr. Le quattro medaglie d’argento invece sono andate a Fabrizio Riccioni nelle MMA classe C 84 chilogrammi, Enrico Marega nelle MMA classe N 77 chilogrammi, Giada Princi nelle MMA femminile 60 chilogrammi e infine a Aurora Paluzzano-nikolic nelle MMA femminile +60 chilogrammi. Sono arrivati inoltre per due atleti del Team Scardovelli due quarti posti, Nicola Sostero nelle MMA classe N 84 chilogrammi a causa di un infortunio e Marco Marega nelle MMA classe N 66 chilogrammi. Ma come detto i successi sono arrivati anche nei campionati italiani ADCC Submission con un bilancio di 2 titoli italiani, 3 medaglie d’argento e una di bronzo conquistate. A Michele Riondato il titolo italiano ADCC Submission 65 chilogrammi mentre Giada Princi si è portata a casa il titolo ADCC Submission femminile 60 chilogrammi. I tre atleti argentati invece sono stati Enrico Marega nel Submission classe B 76 chilogrammi, Bruno Storti nel Submission classe B 65 chilogrammi e infine Robin Pauletto nel Submission Jr 75 chilogrammi. Medaglia di bronzo infine conquistata da Cristian Rota nel Submission classe B 83 chilogrammi. Tra gli altri risultati, quarto posto nel Submission classe B 83 chilogrammi per Fabrizio Riccioni mentre gara sfortunata per Tom Maenurm e Leonardo Merlino che escono al primo turno. Tutti questi successi e ottimi risultati confermano ancora una volta l’ottimo lavoro svolto sia dagli atleti sia dallo staff del Team Scardovelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *