Successo per le mini Olimpiadi

Tra una schiacciata e un volteggio, il torneo internazionale giovanile “Gorizia in 4 lingue” si è confermato una vera e propria festa dello sport. I 500 under 19 arrivati da Fvg, Austria, Slovenia e Germania si sono sfidati in pallavolo, pallacanestro, tennis, karate e teamgym, mettendosi alla prova, facendo nuove amicizie e divertendosi. Il quartiere fieristico di via della Barca si è così trasformato in una vera e propria cittadella dello sport, in cui le squadre non solo hanno pernottato e mangiato, ma hanno anche gareggiato. In particolare il padiglione D, utilizzato per le acrobazie dell’open international Teamgym Cup, ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per ospitare attività sportive. Di assoluto rilievo le sei squadre Under 18 che si sono sfidate al pala Brumatti nel basket: sul primo gradino del podio si è piazzata Reggio Emilia, che in finale ha battuto per 60-54 la Fortitudo Bologna. Terzi classificati gli sloveni dell’Elyos Domzale, quarta la Reyer Venezia, seguita dal Basket Trieste e dalla Gsa Udine. Il torneo è stato intitolato a Miha Gravner, così come il premio per il miglior giocatore, conquistato da Jacopo Soviero della formazione emiliana. Anche il karate è stato ospitato al pala Brumatti. A dare prova della propria bravura l’associazione sportiva dilettantistica Ronin Friuli Venezia Giulia, che conta una sessantina di soci tra bambini, agonisti e amatori, e organizza corsi differenziati per età e grado di esperienza nelle due sedi di Gorizia e Cividale. Undici le squadre di volley impegnate nel Torneo: sei le formazioni Under 15, ovvero Azzurra, Est Volley San Giovanni-Cormons, l’austriaca Bruckl Hotvolleys, le slovene Koper, Skofja Loka e Zok Triglav, cinque quelle di Under 17, ovvero Poggivolley, due rappresentative di Koper, Ok Val/Mavrica e Zok Domzale. Tra le Under 15 l’Est Volley San Giovanni-Cormons si è aggiudicato la vittoria battendo in finale le austriache del Bruckl, mentre tra le Under 17 primo posto dell’Ok Val/Mavrica, soffiato alle slovene dello Zok Domzale. Un torneo sperimentale è stato proposto per il tennis: gli Under 10 sloveni e friulani sono stati coinvolti in Campagnuzza in prove tecniche di battuta, in un percorso di destrezza a tempo e in una gara di velocità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *