Pro Gorizia, nuovo trasloco

Biancazzurri con le valige in mano. Allo stadio “Campagnuzza” sono in pieno svolgimento i lavori di riqualificazione della struttura, che chiaramente chiedono alla “Pro” un piccolo sacrificio per non poter giocare sul prato goriziano le partite casalinghe di questa stagione. La prima scelta era ricaduta su Mossa, per la comodità e la disponibilità data sia dal Comune di Mossa che dell’associazione sportiva, ma ora che il buio sopraggiunge sempre più presto, per giocare in notturna c’è bisogno dei fari. Che sul campo di Mossa non sono omologati, e devono essere sostituiti. Per questo intervento sembra ci siano dei fondi già stanziati al Comune di Mossa, che dovrebbe intervenire nei primi mesi del prossimo anno. Nel frattempo, il caso vuole che per la Coppa regione di Seconda categoria, nonostante all’atto dell’iscrizione sia stata segnalata la mancanza di illuminazione, di calendario i biancoazzurri si trovino a disputare delle partite in notturna. Per risolvere la faccenda, grazie ai buoni rapporti anche con l’associazione sportiva Pro Romans Medea, è stato richiesto di giocare le partite in notturna sul loro campo. Campo finora fortunato per i biancazzurri, usciti vincenti in entrambe le partite disputate sul nuovo campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *