Petrosyan diventa italiano

Giorgio Petrosyan riceverà la cittadinanza italiana per meriti sportivi. Dopo una lunga attesa, il campione goriziano ha ricevuto nei giorni scorsi una lettera da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che sarà letta dopodomani mattina in municipio durante la cerimonia ufficiale della consegna dell’attestato di cittadinanza, alla presenza del sindaco Ettore Romoli. Per Giorgio, si tratta di un lieto fine tanto atteso dopo numerosi tentativi andati a vuoto e dopo aver sempre calcato i ring di tutto il mondo accompagnato dal tricolore e dall’inno italiano. Una prima svolta arrivò infatti due anni fa, in occasione della premiazione pubblica dopo il trionfo di Giorgio al “Glory3” di Roma, quando l’atleta e il suo staff fecero presenti al sindaco le mille difficoltà nell’ottenere la cittadinanza per meriti sportivi, nonostante le vittorie di livello mondiale. La cerimonia di venerdì è in programma alle 11.30 nella Sala bianca del Municipio, e potrebbe rappresentare anche un ultimo saluto da parte di Giorgio e Armen a Gorizia. Da gennaio, infatti, i fratelli Petrosyan faranno i bagagli per trasferirsi a Milano dove contano di aprire una palestra. A gennaio, poi, Giorgio tornerà finalmente anche sul ring a più di un anno dall’infortunio alla mano che gli è costato anche il titolo mondiale al Madison Square Garden di New York. Il match del rientro è stato fissato per il 24 gennaio a Torino, quando sul ring del “Thaiboxemania” Giorgio sfiderà il turco Ercan Varol, campione europeo. L’11 aprile, infine, Giorno tornerà anche al Forum di Assago sotto i riflettori di Oktagon, il circuito che negli ultimi anni ha portato alla ribalta non solo il nostro “The Doctor” ma una buona fetta di sport da combattimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *