Forza Dino!

Il “nostro” grande campione Dino Zoff, secondo quanto riferisce il quotidiano “Il Messaggero”, da tre settimane è ricoverato in una clinica romana per non meglio specificati disturbi neurovegetativi che gli procurano serie difficoltà nel camminare. La situazione comunque sarebbe sotto controllo, non in pericolo di vita, e in lieve miglioramento. Il mitico portierone di Mariano, sempre secondo il giornale romano, starebbe combattendo il male senza abbattersi e con la solita e incredibile forza. Pesa un po’ la pausa forzata dalle sue attività sportive abituali quali il golf, il nuoto, e il tennis, nonostante i 73 anni. Il mondo dello sport si è stretto attorno a lui con affetto e un sincero e forte “Forza Dino”, al quale ci aggiungiamo anche noi in attesa di rivederlo prestissimo a Mariano e in Friuli. Un Friuli che non dimentica uno dei suoi mitici eroi del pallone: indelebile il ricordo del titolo mondiale conquistato nel 1982 in Spagna, con lui che alza la Coppa, e vicino un altro grande friulano, il Ct Enzo Bearzot. Ed è indelebile anche il ricordo di quella partita a carte in aereo al ritorno in Italia, con Dino e Franco Causio, che sfidarono l’allora presidente della Repubblica Sandro Pertini ed Enzo Bearzot. Ma la carriera di Zoff, oltre che lunga, è stata anche ricca di successi: con la nazionale, di cui fu anche Ct, vinse l’europeo del 1968 e fu vice campione del mondo nel 1970. Per non contare i titoli vinti con la Juventus. Ma i primi passi nel mondo del calcio che conta li fece con l’Udinese, quando ancora giocava nello storico stadio Moretti. Forza Dino!

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *