Bentornato Galinho!

Un vera festa di popolo. Un campione che come pochi è stato capace di incantare un’intera città, oltre che un’intera tifoseria, a colpi di giocate e talento purissimo. E Udine, uno di questi campioni, l’ha coccolato e oggi lo sta riempiendo di affetto nel lungo abbraccio che accompagnerà squadra e giocatori all’appuntamento più atteso per il 120esimo anniversario della società bianconera: il ritorno al Friuli di Zico. Un bagno di folla lo ha già accolto sotto la loggia del Lionello e all’Udinese Store dove il campione brasiliano non si è sottratto all’abbraccio dei suoi tifosi, dopo aver ricevuto in dono il sigillo della città di Udine. Così sul capoluogo friulano sono tornate a sventolare le bandiere con impresso il suo volto e i cartelloni che riportano (e a volte reinventano…) il motto indelebile “Zico o Austria”. Il “Galinho” in queste giornate di vigilia ha fatto anche visita alla squadra e al tecnico Gigi Delneri, in vista della sfida di domani contro il Sassuolo. Zico saluterà i tifosi durante un giro d’onore in programma prima della partita, che comincerà alle 15.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *