Scuole, sicure elementari e medie

Nessun pericolo per i nostri bambini. Si è conclusa la prima fase delle indagini, volute dal Comune di Gorizia, ai soffitti delle scuole materne, elementari e medie della città. Il rischio temuto era quello dello sfondellamento dei solai, vale a dire il distacco e il successivo crollo delle pignatte come abbiamo imparato lo scorso gennaio con il crollo al liceo Classico. Al momento sono state controllate tredici strutture, senza destare la minima preoccupazione, in particolare le materne di via Max Fabiani, Corte Sant’Ilario, via Gramsci 4 e 20, località Piuma 1 e 23, vie Garzarolli, Zara, Cipriani e San Michele 151 e 153, e ancora via Brolo 21 e 37. Ora si apre la seconda fase, che saranno sottoposte ai test tra giovedì e venerdì prossimi, parliamo delle scuole in Viale Virgilio, vie Romana, Lasciac, Forte del Bosco, Perco, Brigata Avellino, Svevo e Codelli, mentre nelle rimanenti strutture le analisi saranno effettuate comunque entro la fine dell’anno. “Non sono molto sorpreso di questa situazione positiva -ha commentato il sindaco Romoli- perché nel corso degli anni sono stati effettuati molti lavori di manutenzione e ristrutturazione nelle nostre scuole. Però ho ritenuto giusto e opportuno far effettuare in via precauzionale questi controlli che costeranno poco meno di 40 mila euro, per evitare qualsiasi rischio per bambini, insegnanti e tutti quelli che operano in questo settore fondamentale della nostra società”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *