Google chiama, il Fvg risponde

L’Università di Udine studierà come far abbassare la bolletta energetica di Google. L’ateneo friulano è stato commissionato da Google per svolgere uno studio mirato a come ridurre il consumo energetico, e quindi l’impatto ambientale e il consumo energetico dei data center. Ma cosa sono i Data center? Si tratta dei centri di elaborazione sparsi nel mondo in cui vengono eseguite le ricerche in internet degli utenti di Google. Lo studio, finanziato per 100 mila dollari e della durata di un anno e mezzo, è condotto da Stefano Saggini, docente di elettronica del Dipartimento Politecnico di ingegneria e architettura dell’Università di Udine, assieme a Roberto Rizzolatti e Mario Ursino, dottorandi di ricerca in Ingegneria dell’informazione, già laureati in Ingegneria elettronica a Udine, supportati dalla collaborazione del tecnico del dipartimento Fabiano Zaninotto. Obiettivo dei ricercatori è quello di ridurre il consumo energetico dal 5% al 6%, con un conseguente risparmio che potrebbe aggirarsi intorno 3 milioni di dollari l’anno per ogni data center di Google, che ne possiede svariati in tutto il mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *