A Gorizia il diploma italo-francese

Un percorso d’eccellenza per imparare il francese, che mira a formare i giovani in una prospettiva internazionale. L’Esabac, un acronimo che sta per Esame di Stato e Baccalauréat, il doppio diploma italo-francese, è stato ufficialmente attivato nella classe 3C dell’indirizzo linguistico del liceo “Slataper” di Gorizia, entrando così a far parte di una rete composta da ben 383 istituti superiori in tutta Italia che adottano questo progetto linguistico. La metodologia applicata durante le lezioni non è finalizzata solo al raggiungimento del livello linguistico B1 (ovvero medio-alto) richiesto, ma anche alla progressiva maturazione dello studente nel mettere in atto le competenze specifiche dell’indirizzo di studi e quelle inerenti la cittadinanza europea. «Alla base c’è una forte motivazione del docente -ha detto la professoressa referente per il progetto Marina Ceschia- che vede anche nei progetti di gemellaggio virtuale tramite social network con alunni di scuole europee, negli stage linguistici formativi in Francia, nell’uso della classe virtuale o delle tecnologie informatiche, percorsi formativi di ampio respiro e di notevole interesse didattico». L’Esabac permette di ricevere sicuramente maggiori opportunità a livello lavorativo, basti pensare a certe cifre: la Francia è il secondo partner economico dell’Italia e più di mille società francesi in Italia occupano quasi 240 mila salariati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *