Vecchi sui rifiuti: «Il sistema va rivisto»

FOGLIANO REDIPUGLIA (GORIZIA), – «Da amministratore non so come si possano giustificare i continui aumenti che stanno contraddistinguendo la gestione dell’intero sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti». Lo ha detto questa sera nel corso di un incontro con i consiglieri comunali della provincia la candidata alla presidenza dell’ente intermedio isontino, Simonetta Vecchi. Le tematiche attinenti alla tutela e all’igiene ambientale sono state dibattute nel corso della riunione svoltasi nella Biblioteca comunale di Fogliano Redipuglia: «E’ necessario trovare delle soluzioni che contengano i rincari sulle bollette, fermo restando che dalla raccolta differenziata non si può tornare indietro», ha specificato la candidata del centrodestra. Per la Vecchi, inoltre, è opportuno un ripensamento sugli impianti di raccolta: «Strutture come quella di Moraro, ad esempio, non producono benefici e hanno comportato investimenti notevoli da parte delle amministrazioni», ha precisato il sindaco uscente di Villesse, concordando le linee guida del programma elettorale con i consiglieri comunali intervenuti (circa una trentina).
Sul tema dell’Istruzione, Simonetta Vecchi ha evidenziato la necessità di evitare doppioni o inutili accorpamenti tra istituti superiori della Provincia, puntando piuttosto su un’offerta formativa che sappia rispondere alla domanda di figure specializzate richieste dalle aziende del territorio. Tante le questioni sollevate dai consiglieri intervenuti, dalle problematiche sociali, al turismo, passando per cultura e sanità. «Per risolvere le tante problematiche con cui quotidianamente hanno a che fare i cittadini della provincia non esistono ricette miracolose e – ha concluso la Vecchi – non sarebbe serio da parte mia, dunque, proporle agli elettori. Chiunque vinca le elezioni si troverà a dover affrontare molti sacrifici».

Fonte:
www.simonettavecchi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *