“Verdi”, risate con Iacchetti

Due ore di musica e intrattenimento per rendere omaggio al “Signor G”. È iniziata con tante risate la stagione Musica&balletto del teatro Verdi di Gorizia, che si aperta ieri sera con i più grandi successi di Giorgio Gaber, interpretati da un Enzo Iacchetti in splendida forma, che ha voluto rendere omaggio al maestro milanese nel decimo anniversario della sua scomparsa. Il genere non poteva dunque che essere quello del teatro canzone, un po’ musica e un po’ cabaret, genere portato in Italia tra gli altri proprio da Gaber. Un travolgente susseguirsi di successi che hanno raccontato una Milano e un’Italia che non ci sono più, da “Trani a gogò” a “Com’è bella la città”, da “Il Riccardo” a “Barbera e Champagne”, e ancora “Torpedo blu”, “L’orgia”, “La ballata del Cerruti”, “Benzina e cerini” e tanti altri. Dopo il successo di Iacchetti, al Verdi si pensa già alla prosa che debutta la prossima settimana, mercoledì 19 novembre, con “Il mercante di Venezia”, interpretato da Silvio Orlando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *