“Serial killer” al Verdi

Continua la stagione artistica del teatro Verdi di Gorizia, dove stasera ritornano gli appuntamenti del cartellone di prosa. Sul palco la collaudata coppia formata da Giampiero Ingrassia e Gianluca Guidi, nei panni di un attore disoccupato e uno sgangherato detective della polizia di New York, protagonisti di “Serial killer per signora”, il musical di Douglas J. Cohen, tratto da un racconto di William Goldman, che lo stesso Guidi e Gianni Fenzi hanno adattato per il pubblico italiano. Il botteghino del teatro Verdi in corso Italia è aperto ogni giorno, domeniche e festivi esclusi, dalle 17 alle 19, mentre la biglietteria di via Garibaldi è operativa la sera degli spettacoli dalle 19.45.

La trama
Cristopher Kit Gill e Morris Bromo non si conoscono, nessuno dei due sa dell’esistenza dell’altro. Kit è un attore disoccupato, da poco orfano di una madre grande attrice, troppo impegnata per donare l’affetto e le attenzioni di cui un figlio avrebbe bisogno. Morris è un detective della polizia di New York, non più giovanissimo. Ha scelto di rimanere vivo e di non cercare clamori carrieristici. Nemmeno la vita privata brilla. Poi il primo omicidio, commesso da una psiche tanto malata da telefonare al distretto di polizia per lamentarsi della poca attenzione che la stampa gli ha dedicato. Kit cerca Morris, così inizia un rapporto simbiotico tra i due e le loro rispettive “carriere”. Kit, uccidendo, ottiene la prima pagina del New York Times e secondo la sua mente malata raggiunge il successo. Morris ne diventa l’inseguitore e potenziale carnefice, dando lustro alla sua sbiadita carriera. Nutrendosi uno dell’altro, inizia una gara senza esclusione di colpi che, inevitabilmente, avrà un solo vincitore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *