Ricordando Umberto Saba

Esattamente sessant’anni fa moriva a Gorizia uno dei poeti e scrittori più amati del Novecento nella nostra regione. Umberto Saba, nata a Trieste nel 1883, è morto infatti il 25 agosto 1957 a Villa San Giusto, a pochi metri dal piazzale che ancora oggi porta il suo nome. Per ricordare l’importante anniversario, domani alle 17 sarà presentato a palazzo Gopcevich, a Trieste, il volume “La libreria antiquaria Umberto Saba. Il poeta libraio”. All’incontro parteciperà, fra gli altri, il direttore della Biblioteca statale isontina, Marco Menato, che firma uno dei saggi della pubblicazione dal titolo “La libraria Antiquaria Umberto Saba: libreria, casa editrice, private press”. L’originalità del testo sta nell’aver approfondito, per la prima volta e in modo documentato e scientifico, la professione di libraio e editore di uno degli scrittori più significativi del panorama regionale e nazionale. Questa attività gli occupò pienamente la vita, riservandogli sicurezza economica e soddisfazione personale. Sentimenti di cui si trovano tracce nell’opera poetica e letteraria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *