Palazzo Degrazia, si decide

Settimana decisiva, la prossima, per il destino di palazzo Degrazia. La splendida dimora di via Oberdan, già protagonista e cornice ideale del fortunato weekend “Let’s Go” dedicato a metà marzo alle eccellenze turistiche ed enogastronomiche della nostra città, si prepara a una nuova vita. L’avviso pubblico bandito dal comune di Gorizia si è concluso anche nella sua seconda fase, quella relativa alle offerte migliorative, con tre offerte. O meglio, tre progetti sviluppati intorno a un obiettivo comune: restituire il palazzo alla cittadinanza. Il primo soggetto proponente è stata la Casa delle arti, che racchiude al suo interno anche il centro chitarristico “Mauro Giuliani” e la Kulturhaus Görz. Al loro progetto sono seguiti quelli della Nova Academia Alpe Adria, che accoglie invece la scuola di musica organistica e musica sacra, il Dramsam – centro giuliano di musica antica e l’associazione “Spazio Arte”, e quello dell’Accademia musicale “Città di Gorizia”. Le offerte saranno vagliate da una commissione interna all’ufficio comunale del patrimonio a partire da lunedì. «Sarà importante individuare un progetto serio» ha commentato il sindaco Romoli, «per riportare in questo palazzo il piacere di fare musica e una certa vitalità associativa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *