Musica cortese a Gradisca

Dalla musica per danze medievali italiane e armene alle canzoni popolari arabe e sefardite. Questo il programma del secondo concerto del festival “Musica cortese”, che dopodomani, venerdì 9 giugno alle 21, arriva nel cortile di Palazzo Torriani, a Gradisca. Protagonisti della serata, organizzata dal Dramsam con la collaborazione del Comune, l’ensemble “Collegium Pro Musica” con Stefano Bagliano ai flauti diritti, Erich Oskar Huetter al violoncello e Stefan Heckel alla fisarmonica. In sintonia con il tema del viaggio di questa edizione del Festival sarà un repertorio dedicato al Medio Oriente, in un dialogo fra musiche antiche e moderne della tradizione araba, ebrea, armena e latina. Una scelta di brani che è un omaggio ai quattro quartieri in cui e suddiviso il centro di Gerusalemme, in un alternarsi di musiche eseguite con strumenti appartenenti ad una cultura più vicina all’Occidente e ai nostri giorni, a testimonianza della possibilità di diverse riletture di un repertorio sempre valido e ricco che si rinnova di significato nello scorrere del tempo. Il concerto è a ingresso libero fino all’esaurimento dei posti disponibili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *