Mirò, gli ultimi capolavori

Gli ultimi trent’anni di vita di Joan Mirò in mostra a Villa Manin. “Joan Mirò – Soli di notte” questo il titolo della mostra dedicata a uno dei più grandi protagonisti dell’arte del novecento. Nel corpo Gentilizio della villa dal 17 ottobre fino al 3 aprile sarà possibile ammirare circa 250 opere, molte delle quali mai esposte prima in Italia, composte da dipinti, sculture, schizzi e progetti dell’artista spagnolo appartenenti ad un periodo di tempo compreso tra i primi anni cinquanta e la sua scomparsa, nel 1983. Un periodo questo particolare e poco conosciuto questo di Mirò caratterizzato da profondi mutamenti espressivi attraverso i quali la sua opera diventa più libera, forte ed espressiva. C’è anche un cambio nella scelta dei colori, che infatti lasciano spazio al nero e a segni che ricordano le scritture primitive. Ad arricchire la mostra poi anche documenti originali e tanti oggetti personali di Mirò oltre ad un focus di scatti fotografici effettuati da alcuni dei maggiori fotografi dell’epoca tra i quali: Bresson, Mulas, Brassai, List, Man Ray, Halsmann, Gomis e tanti altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *