In cammino da Aquileia a Belgrado

Un mese di cammino per ricostruire l’antica strada romana da Aquileia a Belgrado. A compiere questa impresa sarà l’archeologa Sara Zanni dell’università di Bordeaux che è partita da Aquileia per affrontare i 794 chilometri a piedi lungo l’antica l’antica Singidunum in 28 tappe tra Italia, Slovenia, Croazia e Serbia. Mai prima d’ora si era tentata un’impresa del genere per ricostruire nel dettaglio l’itinerario utilizzando tutte le tecnologie attualmente a disposizione degli archeologi e verificando i risultati con ricognizioni di superficie. La mappatura, dell’asse viario che durante l’impero romano collegava l’area delle Venezie con la Pannonia Superiore e il confine danubiano, sarà pubblicata e messa a disposizione tramite l’integrazione dei dati nell’atlante online dell’Adriatico predisposto dal progetto AdriAtlas e su piattaforme open-source. Lungo l’itinerario saranno previsti anche una serie di incontri pubblici in varie città per divulgare la conoscenza della viabilità antica e per comunicare l’importanza della riscoperta delle proprie radici storiche. Per camminare insieme a Sara per uno o due giorni potete contattarla scrivendo a sara.pellegrina@gmail.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *