In 10 mila all’Amidei

Bilancio più che positivo per il premio “Sergio Amidei”. L’edizione numero 36 del premio alla migliore sceneggiatura cinematografica va in archivio con un bottino di quasi 10 mila spettatori, suddivisi tra le tavole rotonde (630), le proiezioni giornaliere (2.500) e quelle serali al parco Coronini (3500), per non perdersi nemmeno una delle 50 pellicole offerte dalle varie diramazioni del premio. Un’edizione, quella di quest’anno, che sull’album dei ricordi sarà accompagnata dai grandi nomi del cinema italiano che hanno incontrato il pubblico al Kinemax e al parco Coronini, da Gianni Amelio, vincitore del premio alla migliore sceneggiatura con “La tenerezza”, fino a Silvio Soldini, cui è stato consegnato il premio Opera d’Autore e i ragazzi del Cinema America, vincitori del premio alla cultura cinematografica. «Abbiamo assistito a un’impennata di pubblico in occasione delle proiezioni diurne» ha commentato Giuseppe Longo, direttore organizzativo dell’Amidei, «e in alcuni casi, come ad esempio durante il pomeriggio organizzato in ricordo di Nereo Battello e durante la tavola rotonda con Silvio Soldini, abbiamo registrato il tutto esaurito. Quest’anno, poi, è stato istituito per la prima volta il premio del pubblico, che va a “Io, Daniel Blake” per la sceneggiatura di Paul Laverty e la regia del celebre maestro del cinema britannico Ken Loach, al quale è stato consegnato il Premio all’Opera d’Autore nel 2004».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *