Il “Made in Aquileia” in mostra

Un viaggio per vedere quelli che erano i “brand” all’epoca dei romani. Sarà aperta da dopodomani, 11 febbraio, fino al 31 maggio a Palazzo Meizlik di Aquileia la mostra “Made in Roma and Aquileia”. Una esposizione all’interno della quale si potranno ammirare vetri, lucerne, gemme, anfore di varie fogge, strumenti medicali e altri oggetti di uso quotidiano sopra i quali era comune apporre un marchio. Il percorso dell’esposizione si compone di 156 pezzi provenienti dal museo archeologico di Aquileia a cui si aggiungono 150 pezzi provenienti da un’esposizione conclusasi ai Mercati di Traiano di Roma oltre alla presenza di numerosi prestiti da prestigiosi musei romani e internazionali. La mostra mette in evidenza come in età romana fosse pratica comune quella di marchiare tutto, dagli oggetti più comuni come laterizi, vetri ed oggetti di metallo fino ad arrivare persino agli esseri umani. A dimostrazione di quest’ultima pratica, che può far inorridire ma che era del tutto comune nell‘antichità, sarà esposto un collare da schiavo in bronzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *