I sotterranei della biblioteca

Dai sotterranei segreti della Biblioteca statale isontina irrompe nella realtà di Gorizia un’operazione artistica forte, dirompente e provocante, volta a far riflettere sul fare artistico oggi percepito in crisi. La proposta dal titolo “Krίsis” sarà presentata lunedì prossimo, 8 maggio, alle 18 nella Galleria d’arte “Mario Di Iorio” di via Mameli dal direttore della Bsi, Marco Menato, e dagli autori Ernesto Paulin e Livio Caruso. Due artisti che assieme hanno lavorato per realizzare un’ installazione osmosi di sensibilità e narrazione concettuale, permanente negli spazi attigui alla Galleria d’arte. Un riutilizzo espositivo di stanze dopo secoli di abbandono nel palazzo seicentesco, già seminario gesuitico. Una restituzione alla fruibilità del pubblico di luoghi dimenticati. Dopo la presentazione al pubblico, i sotterranei saranno aperti al pubblico per la visita gratuita e guidata negli orari di apertura della galleria d’arte, previa prenotazione al numero 0481 580225, da lunedì a venerdì dalle 10.30 alle 18.30, e il sabato fino alle 13.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *