Grande guerra in mostra

Resterà aperta fino al 30 novembre la mostra “Dall’Isonzo al Piave 1917-2017. Dopo Caporetto la guerra continua”. L’esposizione allestita nelle sale del castello, ripercorre il terzo anno della guerra tra l’Italia e l’Impero Austro-ungarico e propone al suo interno diversi approfondimenti tra i quali uno dedicato al concerto che il maestro Toscanini tenne sul Monte Santo il 26 agosto 1917, sotto il fuoco nemico, e uno sull’uso dei gas e sull’evoluzione degli elmi d’acciaio. Ulteriori approfondimenti sono legati allo sviluppo dell’industria bellica italiana e il ricorso ai prestiti di Guerra, per quanto riguarda questi ultimi, per ciascuna emissione si riassumono i principali aspetti finanziari, mentre maggior risalto viene dato alla tematica propagandistica e artistica attraverso una sintesi delle numerose e pregevoli cartoline dedicate ai vari prestiti. A chiudere il percorso espositivo una sezione interamente dedicata a Gorizia durante il 1917 che comprende il periodo dell’amministrazione civile e militare italiana e si chiude con le immagini, per lo più propagandistiche, del ritorno delle truppe austro-ungariche il 28 novembre 1917. La mostra, come detto, resterà aperta fino al 30 novembre il lunedì dalle 9.30 alle 11.30 mentre da martedì a domenica dalle 10 alle 19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *