Cormons, si apre il sipario

Il teatro comunale di Cormons apre questa sera la stagione di Prosa con “Wonder Woman”, spettacolo tutto al femminile dove Antonella Questa, Giuliana Musso e Marta Cuscunà portano all’attenzione del pubblico, mescolando l’ironia all’indagine giornalistica, il problema drammaticamente attuale dell’indipendenza economica della donna. La stagione artistica continua poi il 27 novembre con “Ieri è un altro giorno”, una brillante commedia francese portata sul palco in italiano da Gianluca Ramazzotti, Antonio Cornacchione e Milena Miconi. Venerdì 18 dicembre verrà poi proposto “Le Prénom (cena tra amici)” con la sua drammaticità nel descrivere la situazione della nostra società. “Nudi e crudi” propone poi i problemi tra coniugi raccontati da Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi. Martedì 19 gennaio Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Giulia Bevilacqua porteranno in scena “Due partite”, dove gli attriti tra madri e figlie sono sottolineati grazie alla differenza tra generazioni. Il 5 febbraio arriverà sul palco Marco Travaglio con il suo “slurp”, un recital per analizzare coloro che si mettono al servizio dei potenti per il solo scopo di entrare nelle loro grazie. “Quattro buffe storie” mescolerà il 20 febbraio Pirandello e Cechov, mentre mercoledì 4 marzo verrà proposto “I vicini”, un thriller psicologico in cui vengono analizzati tutti i tipi di paure dell’uomo. Per la sezione “Sipario Comico” il programma del teatro si arricchisce con due brillanti commedie. La prima il 9 dicembre, “come ne venimmo fuori”, vede Sabrina Guzzanti quale donna dal futuro che racconta in prima persona come l’umanità abbia raggiunto finalmente la concordia mentre la seconda, “Maledetto Peter Pan” con Michela Andreozzi, narra in modo irriverente la sindrome di Peter Pan. “La bella addormentata” e “La sagra della primavera – Bolero” comporranno invece la sezione “Sipario Danza”. Il primo sarà un balletto in tre atti proposto dal balletto di Mosca il 2 gennaio, mentre il secondo un mix di Stravinskij, Ravel e Corrias portato in scena dalla “MM Contemporary Dance”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *