Canzone gradese, festival tra gli applausi

Un’isola tutta da cantare quella che si è espressa sul palco del pala congressi di Grado per l’edizione numero 51 del festival della canzone gradese. L’edizione della ripartenza dopo l’importantissimo traguardo del mezzo secolo tagliato un anno fa. Durante la serata è stato ricordato il 70esimo anniversario della prima esecuzione di “Mamola”, tra le più famose composizioni popolari di Grado, che allo scoccare della mezzanotte è stata riproposta agli oltre 1.500 spettatori presenti al pala congressi, oltre ai tanti graisani nel mondo che hanno seguito le esibizioni attraverso la diretta streaming. Il canto ha visto l’esecuzione musicale e l’accompagnamento video degli studenti della Scuola Media Marco Polo dell’Isola del Sole. Dieci le canzoni in lizza quest’anno, tutte rigorosamente con testo in dialetto e varie esibizioni, che hanno mostrato la vera anima dei graisani. A vincere la 51esima edizione è stata ‘Da l’oltra parte del vero’, parole e musica di Andrea Marchesan ed eseguita da Eleonora Franzin e Michele Lugnan. Al secondo posto ‘Brasseme’, parole e musica di Gian Nicola Corbatto ed eseguita da Luna e Gian Nicola Corbatto, padre e figlia, mentre al terzo posto ‘La fiaba del Mar’, per la parole di Gian Marchesan ed eseguita da Gianni Camuffo, Eros Gregori e Gian Marchesan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *