Blue notte, musica sul confine

Ritorna a luglio l’appuntamento con la musica a cavallo del confine. Si svolgerà dal 20 al 23 luglio tra Gorizia e San Pietro la settima edizione del festival transfrontaliero “Blue Notte”. Protagonisti di questa edizione saranno grandi artisti internazionali delle sei corde che delizieranno il pubblico con le loro performance nelle tre serate. Si parte dalla Slovenia il 20 luglio con il concerto di Matt Schofield, riconosciuto come uno dei primi dieci chitarristi blues britannici di tutti i tempi. Nella giornata successiva il festival passerà a Gorizia, prima tappa il Kulturni Dom dove Matt Schofield e Henrik Freischlader terranno un workshop dedicato a musicisti d’ogni ordine e grado. La sera invece al parco Basaglia l’anteprima di Blue Notte Donna con l’ivoriana Brigitte Yoboue, che, oltre a raccontare la propria storia e quella di Progres Universel, l’Ong da lei fondata, racconterà l’arte dei batik, una delle massime espressioni artistiche africane. Successivamente ci sarà spazio per la sfilata “I colori dell’Africa” con gli abiti proposti da Ines Ferdinanda Drole, stilista slovena eclettica. A chiusura della serata la grande festa della Jurandir Santana Jazz Night, una serata tra jazz, musica d’autore e ritmi tutti brasiliani. Sabato 22 sempre in parco Basaglia toccherà invece al tedesco Henrik Freischlader presentare il suo nuovo progetto “Blues for Gary”. L’artista sarà accompagnato sul palco da una band composta dal tastierista Vic Martin e dal bassista Pete Rees che sono stati al fianco di Gary Moore, uno dei più grandi ed eclettici artisti dello scenario europeo della fine del secolo scorso, oltre a loro ci sarà anche il batterista Moritz Meinschäfer. Tutti gli eventi sono a ingresso libero e in caso di maltempo sono garantite sedi alternate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *