A teatro per le donne

Nonostante nella società moderna occidentale la figura femminile abbia lentamente ma costantemente ottenuto tutti i diritti che le sono dovuti, le situazioni delle donne immigrate non rimangono in ogni caso semplici e spesso comprensibili per molti. Quali sono le loro esigenze, le loro difficoltà, i loro punti di forza, come si possono relazionare alla loro cultura e alla loro comunità di appartenenza in un paese lontano? Queste sono alcune delle domande a cui si è cercato di dare risposta durante il laboratorio di teatro sociale per le donne “Sorelle”, svoltosi in dieci incontri tra giugno e luglio dove sono stati affrontati questo tema e quello più generale della salute della donna nella società. Sotto l’attenta regia della presidente dell’associazione “Fierascena” Elisa Menon, un gruppo di nove donne italiane e straniere hanno cercato di dare una risposta a queste rilevanti questioni, lavorando alla creazione di una piece teatrale conclusiva intitolata “Di pane e di sale” che andrà in scena domani, 15 settembre, alle 21 sul palco all’oratorio Pastor Angelicus di Via Rabatta, a Gorizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *