Gusti, partenza sprint

Solitamente, le prime giornate di “Gusti di frontiera” servivano a studiare gli stand, ad approfittare per una piacevole passeggiata tra i sapori di tutto il mondo e per valutare quali specialità assaggiare. Quest’anno invece già le prime due serate, grazie anche agli affollatissimi incontri con Benedetta Parodi e Carlo Cracco, come vi abbiamo raccontato nel pezzo di apertura, hanno regalato qualche scorcio affollato. I goriziani e i visitatori sembrano rimanere fedeli, almeno finora, ai Borghi più amati confermando le preferenze delle ultime edizioni. Gettonatissimi gli stand di Borgo Balcani, dove il piatto forte sono le carni alla griglia e i panini con la pljeskavica, e ancora Borgo Austria con le sue apprezzatissime “bionde” alla spina, le Wiener Schnitzel e i wurstel, e ancora Borgo Italia, Borgo Slovenia e Borgo Britannia, da quest’anno trasferito in piazza Vittoria insieme al Double Decker, il tipico bus londinese a due piani. E oggi continuano anche le tavole rotonde del Salotto del Gusto, in piazza Sant’Antonio, che puntano a presentare Gorizia come punto di incontro e incrocio delle culture, di cui la cultura enogastronomica è un aspetto antropologico e filosofico rilevante, ma anche a promuovere le eccellenze enogastronomiche di questi territori attraverso la valorizzazione dei piccoli produttori locali – gli “artigiani del gusto” –, che avranno modo di dialogare e confrontarsi con gli altri ospiti di calibro nazionale e internazionale. Ad aprire i panel d’approfondimento del Salotto del Gusto, alle 11.30, sarà l’assessore regionale alle Attività produttive e vicepresidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello, in una tavola rotonda su “Dimensioni d’azienda e proiezione sui mercati globali”, moderata da Marco Panara, giornalista di la Repubblica Affari&Finanza, alla quale interverranno anche Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola, il presidente di Biolab Massimo Santinelli ed Edi Zobec, dell’azienda agricola omonima. Alle 10, è in programma l’incontro “Birre e chef”, nel corso del quale interverranno Severino Garlatti Costa, Teo Musso, Mastro birraio Le Baladin, e Massimo Petris della Zahre Beer. Nel pomeriggio, la giornalista del Corriere della Sera Marisa Fumagalli, modererà la tavola rotonda “Eccellenze globali”, con Andrea D’Osvaldo del Prosciutto D’Osvaldo di Cormons, Dario Loison presidente Loison, il winemaker Gianni Menotti, e il presidente di Poli distillerie, Jacopo Poli. Alle 17, si parlerà di “Vini, territorio e mercati globali”, con Elda Felluga presidente del Movimento turismo del vino Fvg, Marjan Simcic dell’azienda omonima, il presidente del Consorzio di tutela vini Collio, Robert Princic e Sasa Radikon, dell’associazione Produttori di Ribolla di Oslavia. Infine, attivo ancora oggi e domani, oltre ai 42 treni speciali e ai bus navetta che collegano l’area della festa ai parcheggi, il trenino transfrontaliero gratuito per collegare Gorizia e Nova Gorica. Partenze ogni mezzora dalle 11 alle 24 di oggi e dalle 11 alle 22 di domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *