WiFi al Punto Giovani

Entro l’anno il wi-fi gratuito sarà disponibile anche in parte di corso Italia e corso Verdi, nelle vie Rastello, Monache e Oberdan, nel Ridotto del Verdi e nel Punto Giovani. La giunta Romoli ha infatti approvato, nell’ultima giunta, il piano riguardante il posizionamento degli “accessi point”, compatibilmente con i vincoli che saranno, eventualmente, posti dalla Soprintendenza per i beni Architettonici.
Si passa operativamente, dunque, alla seconda fase del progetto varato dalla giunta Romoli, per dotare di wi-fi gratuito la città, considerando anche il grande successo ottenuto con l’attivazione sperimentale del servizio, in giugno,nell’area compresa tra Piazza Municipio ed annesso parco, Piazza Vittoria, Via Garibaldi, Via Mazzini, via Rastello e via delle Monache. Proprio in questi giorni, infatti, non solo è stato superato il numero di mille utenti registrati, per la precisione, al 27 ottobre ce n’erano 1065, ma è stato anche raggiunto il record giornaliero di accessi. Lunedì scorso, il wi-fi “Guglielmo” è stato “cliccato” per ben 192 volte, di cui 109 in via Mazzini, dove c’è la Casa dello studente, 44 in piazza Vittoria e 39 nell’area Municipio-via Garibaldi.

Sono numeri, in ogni caso, che, accesso più accesso meno, si raggiungono quotidianamente, nonostante siano passati solo quattro mesi dall’attivazione. Prevalentemente a connettersi sono i giovani, gli studenti, ma si sta allargando l’uso di “Guglielmo” anche fra professionisti e turisti che non si fanno problemi a viaggiare in Internet gratuitamente all’aperto o, dove il segnale arriva, anche in studi o locali cittadini. E, da quanto è stato riferito, anche diversi proprietari di appartamenti che affittano agli studenti, inseriscono il servizio wi-fi fra le caratteristiche attrattive degli immobili. 
“Sono decisamente soddisfatto di questa ulteriore tappa che allarga ulteriormente l’area dotata di wi-fi gratuito in città – rimarca il sindaco Romoli-. che pone senz’ altro Gorizia all’avanguardia in Regione per quanto riguarda l’estensione del servizio, un servizio che ritengo indispensabile per una città che ha ormai tutte le caratteristiche per diventare un polo universitario internazionale, considerando anche la presenza della facoltà di Architettura, e sta recuperando anche un nuovo appeal turistico. Anche per quest’ultimo aspetto , stiamo lavorando per modernizzare sempre più gli strumenti promozianali, abbiamo infatti predisposto la prima guida on line, che sarà ampliata e si integrerà anche con gli altri strumenti di comunicazione. La riqualificazione urbanistica della città- sottolinea ancora il primo cittadino- si sta, quindi, “sposando” con la dimensione tecnologica, matrimonio indispensabile per una città internazionale come Gorizia. Stiamo lavorando molto su questo, cogliendo già i primi risultati,  mentre altri continuano a filosofeggiare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *