Vigili urbani, la “vecchia guardia”

Ricordi, aneddoti e vecchie foto ingiallite. I vigili urbani della “vecchia guardia” si sono ritrovati per ricordare i bei tempi che furono. Una rimpatriata in piena regola insieme ai propri familiari per Nino Visentin, Camillo Belli, Michele Totaro, Franco Piccardi, Dario Bandelli e Gianfranco Bertotti, oltre alle famiglie di tanti vigili urbani che non sono più con noi, Blazica, Maurencig, Cassani, Bulfoni, Marra, Malavolti e Tavagnutti. A loro è stato riservato un pensiero speciale durante la messa celebrata da don Maurizio Qualizza nella chiesa della Madonnina. «Il vigile» il ricordo dei familiari che hanno promosso la rimpatriata di ieri, «era un punto sicuro di riferimento e informazione, quando sussultavi allorché sentivi il suo fischio acuto che t’invitava a liberare in fretta l’incrocio, quando lo vedevi in alto sulla pedana con l’elmo, i manicotti e i guanti bianchi impegnato a dirigere il traffico con naturalezza ed eleganza, sempre attento a ogni cosa succedesse sotto il suo sguardo severo e buono». Tra le prossime iniziative, anche una mostra fotografica sulla storia dei vigili urbani di Gorizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *