Via Sauro, lavori nel 2015

Via Sauro, la strada del tribunale che collega via XXIV Maggio a Piazza Municipio, sarà sistemata. Addio alle buche, agli avvallamenti, ai tombini sporgenti e a quelle orrende cicatrici di asfalto in mezzo al porfido, risultato di anni di interventi rattoppati alle condotte di acqua e gas e alla rete dell’illuminazione pubblica senza mai sistemare a dovere la strada una volta finiti i lavori. E proprio per questa particolare natura dei lavori, non certo un caso unico e isolato nella nostra città, a finanziare i lavori per rimettere a nuovo la strada, circa 400 mila euro, saranno AcegasApsAmga-Hera e Irisacqua, che hanno messo nero su bianco l’accordo raggiunto con il Comune di Gorizia. “L’atto che abbiamo sottoscritto -ha commentato il sindaco Romoli- oltre a sanare finalmente una situazione diventata insostenibile, conferma il fatto che la sinergia produce buoni risultati”. “Il degrado di quest’area -prosegue Romoli- è stato provocato in gran parte da interventi sulle reti dei servizi e ciò è stato ufficialmente riconosciuto. Con la convenzione parte, quindi, l’iter per la manutenzione straordinaria della zona”. Già avviata, come ha riferito invece il direttore di Irisacqua Paolo Lanari, la progettazione dell’opera, entro la fine dell’anno dovrebbero essere appaltati i lavori e il cantiere dovrebbe aprire iniziare a lavorare nei primi mesi del prossimo anno e, come primo risultato, entro la fine dell’estate 2015 dovrebbe essere già completato il rifacimento della carreggiata, sempre in porfido (incrociamo le dita…) poiché via Sauro rientra tra le strade vincolate dalla normativa per la tutela dei centri storici. Soddisfazione anche da parte del presidente di AcegasApsAmga-Hera Roberto Gasparotto, che finanzierà circa tre quarti della spesa complessiva e che presto aprirà una sede tutta goriziana in via Gregorcic, “dove saranno attivi uffici e capannoni, a servizio di tutti i Comuni dell’Isontino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *