Via Margotti, park in settembre

Sarà completato prima dell’inizio della scuola. Parliamo del nuovo parcheggio che prenderà forma a cominciare dalle prossime settimane nell’area compresa tra le vie Margotti e Nizza e che, almeno secondo le intenzioni del neo-assessore comunale ai lavori pubblici, Arianna Bellan, dovrà essere terminato entro la prima metà di settembre. L’intervento previsto, d’altronde, è stato ridotto al minimo proprio per rendere le attività del cantiere il più snelle possibile. La ditta incaricata avrà il compito di livellare l’intera area che sarà adibita a parcheggio, ripristinare la recinzione, oggi fortemente danneggiata, che separa l’area che si affaccia su via Margotti da quella della Stella Matutina, e quindi disporre uno strato di ghiaia su tutta la superficie. In tutto, lo ricordiamo, all’interno del nuovo parcheggio saranno ricavati complessivamente 50 stalli, di cui 10 riservati all’Università di Udine. I restanti 40 saranno disponibili gratuitamente, senza ticket né disco orario. Il nome della ditta che si occuperà dei lavori si conoscerà domani e sarà scelto per affidamento diretto dal responsabile unico del procedimento, che il Comune ha individuato nell’architetto Marcello Fiscelli, funzionario del servizio realizzazione infrastrutture nel settore servizi tecnici per lo sviluppo del territorio. Durante l’incontro di domani tra il Rup e le ditte saranno svelate sia le offerte tecniche che quelle economiche. L’inizio dei lavori, che non dovrebbero richiedere più di tre settimane, è previsto subito dopo ferragosto, ferie permettendo. «Il nostro obiettivo è quello di avere a disposizione il nuovo parcheggio in tempo per il primo giorno di scuola» conferma l’assessore Bellan, «stiamo facendo il possibile per rispettare questo impegno e inaugurare l’area entro la prima metà di settembre. Essere riusciti a ricavare un parcheggio in un’area come quella compresa tra via Margotti e via Nizza è stata un’operazione strategica, infatti, non solo per chi vuole arrivare in centro, raggiungibile in 5 minuti a piedi, ma anche per la presenza di tante scuole in questa zona, alle quali ovviamente si affianca l’università di Udine che avrà a disposizione dieci stalli riservati». Domani si scoprirà anche come la ditta che si occuperà dei lavori intenderà delimitare gli stalli e segnalare quelli riservati all’ateneo. Il Comune ha previsto un investimento complessivo di 40 mila euro per la trasformazione dell’area in un parcheggio e per il ripristino della recinzione danneggiata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *