Via Aquileia, lavori a metà

Gli automobilisti goriziani dovranno pazientare ancora un po’ prima di assistere alla completa riapertura del sottopasso ferroviario di via Aquileia. Intanto, in questi giorni il cantiere che si sta occupando della messa in sicurezza della struttura ha ultimato la prima metà dell’intervento e, di conseguenza, si è trasferito sulla sponda opposta della carreggiata. Una transizione, quella prevista per il passaggio dalla prima alla seconda fase dei lavori, che ha richiesto una inevitabile modifica alla viabilità, che continuerà comunque a essere garantita in entrambe le direzioni di marcia fino al termine dell’intervento. In questa seconda fase il cantiere occupa la metà sinistra del sottopasso, quella abitualmente riservata alle auto che provengono da via Fatebenefratelli e dalla parte alta di via Aquileia, dirette verso piazzale Divisione Mantova e verso il ponte VIII Agosto, quindi in uscita dalla città. Questo traffico ora viene deviato sotto la metà opposta del viadotto, con un restringimento da due a una sola corsia di marcia, per lasciare la corsia restante a disposizione del traffico che, in senso opposto, arriva dalla rotonda della Campagnuzza per raggiungere la stazione ferroviaria e il centro. Sul posto, le modifiche alla viabilità sono segnalate con delineatori flessibili per separare le due corsie di marcia, e New Jersey bianchi e rossi per incanalare il traffico. I lavori dovrebbero concludersi entro il 15 settembre, per ripristinare tutte le quattro corsie del sottopasso in tempo per l’inizio dell’anno scolastico e con un rassicurante margine di anticipo sul weekend di Gusti di frontiera. «È stato scelto questo momento dell’anno perché le scuole sono chiuse e il traffico è meno sostenuto» conferma l’assessore comunale alla viabilità, Stefano Ceretta, «dovremmo riuscire a concludere l’intervento entro metà settembre visto che questa fase durerà cinque settimane». I lavori, lo ricordiamo, si sono resi necessari in seguito al distaccamento di alcuni calcinacci verificatisi a cavallo tra la fine dello scorso anno e l’inizio di questo, e prevedono la pulizia del sottopasso con idro-sabbiatrice ad alta pressione per rimuovere il vecchio strato di malta e applicare un nuovo rivestimento. Il passaggio sarà interdetto non solo ai veicoli, ma anche ai pedoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *