Vele al rallentatore

Esimit verso la vittoria.
Esimit verso la vittoria.
Basta pensare che per la bonaccia soltanto 20 imbarcazioni hanno raggiunto il traguardo della 44esima Barcolana per capire una delle regate più lente e difficili degli ultimi dieci anni. A partire erano stati in 1737. Alla fine trionfa Esimit Europa 2, la barca più veloce del Mediterraneo, che taglia l’arrivo dopo quasi 4 ore di navigazione. Una vittoria indiscussa, che ha lasciato agli altri solo i giochi per il podio. Ad assistere al (lento) spettacolo, sulle rive gli organizzatori hanno già stimato circa 300 mila persone. Questi numeri non fanno che confermare l’affetto e l’importanza che gli appassionati della vela nutrono per la Barcolana, giudicata la molti la più bella regata al mondo.
Ma per il pubblico il ritorno a casa si è complicato inaspettatamente. Una frana ha provocato la chiusura di un tratto della strada Costiera di Trieste, all’altezza della Galleria naturale, con code fino a 5 chilometri che non si sono bloccate prima di alcune ore di attesa. Un ultimo imprevisto per una Barcolana quest’anno davvero mai scontata.

Clicca su un’immagine per ingrandirla. Muoviti tra le immagini con le frecce della tastiera.
[Not a valid template]

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *