Valletta, via alla pulizia

Scatta oggi la maxi-operazione che culminerà con lo sgombero della Valletta del Corno. A poco più di 48 ore dalla firma della nuova ordinanza anti-bivacchi del sindaco Rodolfo Ziberna, iniziano a muoversi gli ingranaggi che la renderanno operativa, a partire da una prima e superficiale pulizia del parco di via Brass e un successivo e più radicale intervento di sanificazione. A occuparsi della pulizia sarà oggi una squadra di Isontina Ambiente, che interverrà scortata da una pattuglia della polizia locale, dove nei giorni scorsi sono stati posizionati su richiesta dell’assessore al decoro urbano, Francesco Del Sordi, quattro bidoni per la raccolta dei rifiuti. La pulizia del parco e delle aree che circondano la palestra di pattinaggio è uno dei servizi offerti con cadenza periodica da Isontina Ambiente per evitare l’accumulo di immondizie, ma che in questo particolare frangente assume, anche per la presenza della polizia locale, un significato del tutto particolare. A questo, seguirà nei prossimi giorni un intervento di sanificazione, che prevede la pulizia in profondità dell’area alle spalle della palestra, utilizzata nelle ultime settimane dai migranti, in assenza di alternative, per espletare i propri bisogni fisiologici. Interventi simili, anche se di minore portata, sono stati eseguiti negli ultimi anni anche al parco della Rimembranza. In contemporanea alla sanificazione della Valletta, saranno distribuite ai richiedenti asilo delle brochure informative in diverse lingue, tra cui anche il pashtu, sui contenuti dell’ordinanza anti-bivacco. «L’intenzione è quella di distribuire depliantini nelle lingue parlate dai migranti» ha spiegato il sindaco Ziberna, «magari con l’aiuto di mediatori culturali, in modo tale che sappiano che a Gorizia non ci si potrà accampare dove si vuole ma si dovranno seguire determinati comportamenti. È necessario far loro comprendere che nella nostra città non c’è più posto per migranti e non saranno tollerati accampamenti nelle aree verdi». Già pronta la contromossa dell’opposizione in consiglio comunale, e in particolare del Forum che sta cercando di radunare intorno a un tavolo partiti politici, associazioni e gruppi di volontari che si stanno occupando della primissima accoglienza alla Valletta, in quella che può essere definita la prima riunione degli Stati generali dell’accoglienza goriziana, fissata per il 4 agosto alle 20.30 nella sede del Forum, in via Ascoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *