Una richiesta incredibile…

Ci è capitato di leggere, in un trafiletto di un noto quotidiano locale, una presa di posizione del consigliere regionale Franco Brussa che attaccava violentemente la giunta regionale per non essere stata capace di evitare il taglio dei consiglieri provinciali previsto da una recente normativa nazionale. Uno dei mancati impegni del governo Berlusconi che maggiormente irritano le persone di buon senso è proprio quello relativo all’abolizione delle provincie ente PER DEFINIZIONE inutile, pletorico e clientelare. Chi proprio non si riesce a piazzare da nessuna parte lo si manda a fare l’assessore provinciale dove almeno non potrà fare danni, non avendo competenze rilevanti da assolvere.  A dimostrazione di come, va bene la difesa ad oltranza della democrazia e della costituzione, va bene la lotta senza quartiere alle leggi liberticide e ad personam, va bene pure il rifiuto netto di ogni politica razzista e xenofoba, ma quando si tratta di poltrone non ci sono nemici di classe che contanto, il buon Brussa chiede aiuto persino agli odiatissimi servi berlusconiani pur di bloccare una legge, invisa forse a lui e a un pugno di politici di professione, ma sicuramente popolarissima tra l’opinione pubblica. Speriamo che tale aiuto non arrivi e speriamo anche che la giunta Tondo sappia trovare il coraggio di cancellare definitivamente degli enti come le provincie che, a parte dare laute prepende ad amministratori ed eletti, non hanno ormai più nessuna ragion d’essere

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Una richiesta incredibile…"

  1. Purtroppo come ho riportato nel mio intervento “Villa Olivo” la Provincia di Gorizia non corre alcun rischio di smantellamento essendo tutelata dalla nuova legislatura provinciale che non prevede l’abolizione delle provincie che confinano con Stati esteri e facenti parte di regioni a statuto speciale. E come cerco di far notare, in un periodo di magra e di tagli, la Provincia di Gorizia spende 1.205.000 euro per acquisire e trasformare una villa storica in pieno centro ad uso uffici. In questi momenti le conclusioni sono amare: l’impressione è che in periodi di crisi come questo, alcuni politici tentano di rimanere attaccati alle poltrone con i denti e le unghie arraffando a destra ed a manca l’impossibile.

  2. Caro Spriz_Nero ti sei dimenticato dei circa 25.000 Euro spesi per una settimana di trasferta di una delegazione della Provincia in Ungheria per promuovere il turismo…….per par condico vi hanno partecipato esponenti della giunta e dell’oppisizione, così da non scontentare nessuno…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *