Una pesca “speciale”

Pescando fasolari, ci si può imbattere in un cannone antiaereo della seconda guerra mondiale. Il ritrovamento è avvenuto a Grado, ed è il terzo di questo tipo in tre mesi dopo il ripescaggio di ancore e residuati bellici. Un’altra mitragliatrice era infatti già stata pescata al largo di Grado un mese fa, in tutto e per tutto simile a quella rinvenuta in questi giorni dal comandante di uno dei pescherecci locali, l’Audace. Il reperto è stato ripescato a circa 4 miglia dal porto. Gli esperti del 3° Genio Guastatori di Udine hanno appurato che il residuato è privo di qualsiasi potenziale esplosivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *