Una mano alle imprese

Burocrazia portami via. L’incubo di ogni imprenditore italiano, almeno a nella nostra città sta per essere finalmente dissipato. Il Comune di Gorizia ha infatti ufficializzato l’apertura dello Sportello unico per le imprese, che si propone come interlocutore unico, appunto, tra gli imprenditori e gli enti pubblici ai quali è necessario richiedere permessi e autorizzazioni prima di poter dar vita alla propria attività. Lo sportello, presente nella sede del Municipio 2 in via Garibaldi, si occuperà in questa prima fase esclusivamente di attività produttive, anche se il progetto del Comune prevede di ampliare in futuro il servizio anche al settore dell’edilizia. Di fatto, gli imprenditori potranno dire addio ai tempi biblici della burocrazia italica, che in alcuni casi costringevano fino a due anni di attesa e più. Tutto finito, insomma, visto che d’ora in poi le pratiche dovranno essere riconsegnate al Comune, e di conseguenza all’imprenditore, entro un limite massimo previsto tra i tre e quattro mesi. L’imprenditore, in sostanza, non dovrà far altro che consegnare allo sportello tutte le pratiche e attendere che gli altri enti, dalla Provincia alla Regione, dall’Arpa all’Azienda sanitaria, riconsegnino il plico, mentre a dare il via libera definitivo per la nuova attività sarà direttamente il Comune. Una vera rivoluzione, come l’ha definita, con una punta di orgoglio da commercialista, il sindaco Romoli. Una scorciatoia che, è l’augurio di tanti imprenditori, possa pure fare da esempio per il resto del paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Una mano alle imprese"

  1. Io sapevo che le domande da parte delle imprese devono essere inviate in formato digitale, da indirizzo di posta elettronica certificata e sottoscritte con firma digitale e non in forma cartacea. Il Comune è già in grado di riceverle, qualche dubbio mi viene in mente sulla capacità delle imprese, specie quelle più piccole, nel’inviare la documentazione per via telematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *