Una magica rimonta

Il cucchiaio decisivo di Totò.
Il cucchiaio decisivo di Totò.
A Roma è rinata l’Udinese. Giovedì sera, al fischio finale di una gara giocata da tutti sottotono, da molti davvero male, in molti avevano pensato che l’Udinese di quest’anno, fra alti e bassi, era una squadra modesta. Niente a che vedere con quella degli ultimi due anni e di altrettante qualificazioni ai preliminari di Champions. Neanche Totò era più quello di una volta, quello che poteva giocarsela con i più grandi per il titolo di capocannoniere. E la partenza in sordina della squadra non ha potuto che alimentare questi pensieri. Fino a Liverpool e a ieri sera. Due partite molto simili sotto diversi punti di vista. Colore delle maglie a parte, sul quale abbiamo scherzato nel pre-gara di venerdì, le due vittorie sono fin qui le gemme della nuova stagione bianconera. Due vittorie di prestigio, arrivate contro due squadre tecnicamente superiori e in momenti delicatissimi della stagione. E, soprattutto, arrivate in rimonta. Un segno inequivocabile che a questa squadra può mancare tutto, tranne il carattere. 3 a 2 ad Anfield e 3 a 2 all’Olimpico. E poi ci sono le sue magie. Quel gol che aprì la rimonta in Inghilterra e la doppietta di ieri, tanto bella quanto importante. Una via di mezzo tra l’esterno e il tacco per il pareggio e un cucchiaio dal dischetto per la vittoria. Totò è tornato, e con lui tutta l’Udinese.
Ma il tour de force non è neanche a metà strada. Già mercoledì si torna in campo per il turno infrasettimanale, quando al Friuli arriverà il Catania. Domenica invece il calendario porterà i bianconeri a Bologna, ultima tappa prima del ritorno a Udine contro gli Young Boys, 90 minuti fondamentali per il cammino europeo. Le notizie meno buone arrivano però dall’infermeria. Benatia, infortunatosi proprio contro gli svizzeri, non potrà mettere piede in campo nei prossimi 3 turni di campionati, mentre resta ancora da valutare un ritorno giovedì 8 in Europa League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *