Un po’ di Trieste in serie A

Piero Giacomelli.
Piero Giacomelli.
La città di Trieste sarà rappresentata nel prossimo campionato di calcio di serie A. E così anche la nostra regione, seppur da anni i colori (e la bandiera) del Friuli Venezia Giulia sono tenuti in alto dall’Udinese, ormai confermata nell’Olimpo del calcio italiano.
A rappresentare il capoluogo, si diceva, sarà l’arbitro Piero Giacomelli, promosso dalla serie B a quella maggiore per l’aumento dell’organico dei direttori di gioco. Una decisione presa dall’Associazione Italiana Arbitri in vista degli arbitri di porta, una figura che andrebbe a sommarsi al direttore di gioco, ai due guardalinee e al quarto uomo.
Di professione promotore finanziario, Giacomelli arbitra dall’età di 15 anni e nei campionati nazionali dal 2004, quando ha diretto per la prima volta un incontro di serie D. In carriera si è già tolto qualche soddisfazione, con tre presenze in serie A nell’ultima stagione e con la designazione per l’andata della finale playoff di serie B del giugno scorso tra Sampdoria e Varese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *